Descrizione Progetto

Nuovo sito

Comunicazione Visiva | COMUN GENERAL DE FASCIA

Comunicare un cambiamento

I rifiuti e il loro smaltimento sono un problema.
La mancanza del corretto smaltimento dell’immondizia è un serio pericolo per il futuro dell’ecosistema, l’ambiente e la salute umana. Soprattutto quando parliamo di un territorio delicato e importante da tutelare come la Val di Fassa e le Dolomiti.

Ad occuparsi della gestione e della organizzazione dei rifiuti e della raccolta differenziata della Val di Fassa è l’Ufficio Igiene e Ambiente del Comun General di Fassa, con il quale abbiamo iniziato a collaborare qualche mese fa per comunicare un cambiamento.

La variazione riguarda i conferimenti della raccolta differenziata dei rifiuti, quindi un cambiamento importante da trasmettere ai residenti, alle attività e ai turisti. L’Ufficio del Comun General de Fascia ha capito fin da subito l’importanza di una strategia comunicativa forte e significativa.

Il modo più veloce per informare e far comprendere a tutti la nuova formula per il conferimento è sicuramente la comunicazione visiva presente nelle isole ecologiche. Nasce così la necessità di affidarsi ad un Agenzia di Comunicazione in grado di elaborare un nuovo stile, di sviluppare il restyling grafico delle campane e di raccontare nel modo più chiaro e semplice possibile queste novità all’intera comunità di valle.

Perché soprattutto quando si parla di ambiente, è una questione di comunità.

Hai un progetto da realizzare e vuoi confrontarti con noi?

Puoi contattarci telefonicamente e fissare un appuntamento per un primo incontro.

Clicca qui per sciverci

Abbiamo già collaborato in passato con il Comun General di Fassa, per la creazione del sito di Aisciuda Ladina, di cui potete leggere l’articolo sul nostro portfolio.

Per questo siamo venuti a conoscenza subito del bando per la gestione e organizzazione della comunicazione delle nuove politiche di rifiuti, al quale abbiamo voluto partecipare senza esitare.

Ci siamo messi subito all’opera per sviluppare un progetto adeguato al bando, che tenesse conto non solo del design, ma anche che fosse in grado di coinvolgere e sensibilizzare sull’argomento, facendo comprendere quali sono, per la comunità, i vantaggi di una corretta differenziazione dei rifiuti.

Settimane di lavoro, tantissime bozze e molto entusiasmo ci hanno portato a vincere il bando e a raccontarvi oggi questo fantastico progetto.

CAMBIO DI ABITUDINI

Nella prima fase ci siamo concentrati sullo studio e sull’analisi di tutte le realtà vicine o lontane in grado di fornire idee e ispirazioni per creare una campagna di comunicazione efficace e definirne le caratteristiche.

Dopo giorni di analisi abbiamo identificato gli obiettivi del progetto, che sono:

Anticipare e accompagnare le novità in Valle;

Aumentare la consapevolezza della comunità sul valore ambientale, economico e sociale delle scelte e delle azioni in tema di raccolta differenziata;

Ridurre la quantità di rifiuti gettati male;

Ottimizzare gli strumenti e le azioni comunicative attuate dal Comun General de Fascia riguardanti l’ambiente;

Coinvolgere in modo attivo i residenti, le strutture ricettive, gli appartamenti e i turisti.

Fare bene la raccolta differenziata è il primo passo per massimizzare il riciclo dei materiali.
Un corretto conferimento non è utile solo all’ambiente, ma porta anche lavoro e vantaggi ai cittadini. Per una buona raccolta differenziata è necessario impegno, collaborazione e una corretta ed efficace informazione.

Cambiare le abitudini di una comunità non è semplice.

I principali aspetti da considerare quando si tratta di questo tipo di messaggio sono la chiarezza, la semplicità e l’immediatezza, ma anche reperibilità e bellezza.

Per questo abbiamo subito pensato alla segnaletica, il primo grande alleato per raggiungere i nostri obiettivi.

LA SEGNALETICA VERTICALE

Da sempre siamo abituati ad usufruire delle informazioni sotto forma di segnaletica, essa ci accompagna ogni giorno, dalle indicazioni stradali alla cartellonistica, questa comunicazione ci permette di comprendere al meglio la società che ci circonda.

Ma quali sono le regole fondamentali di una buona segnaletica?

• Deve essere di facile comprensione;

• Non deve avere età, sesso, o razza, cioè dovrà essere sempre comprensibile da tutti i target;

• Non deve necessitare di sforzo cognitivo;

• Deve essere comprensibile oltre le barriere linguistiche e culturali.

NUOVA GRAFICA

Abbiamo “rinfrescato” la comunicazione visiva, creando una grafica che invogliasse l’utente a prestare attenzione al cambiamento delle campane, ma che mantenesse la componente cromatica a cui già era abituato e che già conosce.

Questo porta ad una comunicazione innovativa, efficace e piacevole, ma che non necessita di un eccessivo sforzo cognitivo.

L’obiettivo è di rendere accattivante con immagini, colori e font un argomento come quello dei rifiuti.

Siamo partiti quindi dalla costruzione delle prime bozze, ricercando stili differenti per avere un ampio parco di opzioni tra cui scegliere la migliore.

Tra font e forme differenti siamo arrivati alla scelta dello stile della grafica flat.

Lo stile delle icone “flat” (=piatto) è una tipologia di design che si basa su sagome geometriche piatte, spazi netti e definiti, forme minimaliste.
Elegante, moderno, pulito ma soprattutto semplice.

Quest’ultimo requisito è quello essenziale per un linguaggio iconografico, costruito quasi unicamente da immagini, nato per abbattere le barriere linguistiche. Queste icone infatti sono in grado di rendere chiaro ed immediato il messaggio, il contesto e il significato di una campagna.

Il mondo dei rifiuti e della raccolta differenziata però crea sempre confusione nell’utente.

Il nostro scopo è proprio quello di eliminare questa confusione e di diminuire gli errori da parte degli utenti nel conferimento. Per questo abbiamo scelto di inserire anche messaggi di attenzione e alcuni dei termini dei rifiuti conferibili in ognuna delle campane per sfatare ogni dubbio.

Il lavoro sulle icone è impegnativo ed imponente, ne sono state progettate infatti circa 200, ma non dimentichiamoci che a caratterizzare lo stile “flat” non sono solo le immagini ma particolare attenzione va posta verso le tinte piatte monocromatiche che lo definiscono appunto “flat”.
Il colore è un elemento fondamentale per una segnaletica di questo tipo.

Da normative in uso i colori erano già definiti, ma il nostro compito è stato quello di cercare le tonalità migliori per distinguere la nuova comunicazione dalla vecchia.

Tinte accese, sgargianti e riconoscibili, sovrastate da grandi icone e spazi bianchi a contrasto e infine impreziosite da filigrane delicate.
Stiamo definendo gli ultimi dettagli grafici.

Hai un progetto di comunicazione visiva in mente?
Clicca qui per chiamare

DIGITALIZZAZIONE

La parola chiave è fruibilità, per questo non potevamo di certo inserire tutte le informazioni all’interno della segnaletica.

Dovevamo in qualche modo digitalizzare le informazioni da restituire agli utenti.

La digitalizzazione è un concetto a cui siamo sempre più abituati, soprattutto nell’ottica di ripartenza nel periodo di Covid, ma anche per la progressiva sostituzione delle campagne stradali e offline, causa anche il loro impatto ambientale.
Abbiamo pensato quindi ad uno spazio online che contenesse le informazioni, le regole e i consigli per una corretta raccolta differenziata.

Il progetto di segnaletica si completa attraverso una piattaforma web, adeguatamente progettata per essere contenitore di ognuna delle informazioni necessarie alle diverse categorie

Ad oggi i siti web non sono solo “belle vetrine digitali”, ma informano l’utente in dettaglio, si rendono punto di riferimento e di partenza, creano nuove opportunità sul mercato, inoltre rafforzano l’immagine del marchio e sono indispensabili in un’ efficace strategia di comunicazione.

Questo portale si sviluppa per rispondere alla necessità di aggiungere informazioni alla segnaletica verticale, utilizzando il sistema di QR Code come ponte tra i due strumenti online e offline. L’utente viene indirizzato alla pagina web dedicata allo specifico conferimento, in cui trova visivamente descritto ciò che si può gettare in quel contenitore.

Le landing page dedicate ai conferimenti del sito fassambiente.it sono state realizzate mobile first, per immediatezza e semplicità di utilizzo. Abbiamo studiato una User Journey per cui il portale fosse immediatamente consultabile dal momento in cui l’utente si trova di fronte alle campane e si interroga sul corretto conferimento.

Sviluppato poi nelle lingue maggiormente parlate dagli utenti delle isole ecologiche, sia turisti che residenti, così da eliminare effettivamente ogni barriera linguistica possibile.
Italiano, come lingua di base, ladino per i residenti, poi inglese, tedesco e polacco. Il progetto si delinea nella sua versione definitiva, ma si sa le idee non si fermano mai e ci siamo spinti oltre, immaginando un luogo digitale in cui l’ambiente e la comunità fossero in simbiosi, in cui parlare di Val di Fassa, di bellezza e di rispetto per il territorio.

Nasce così il portale Fassa Ambiente, ma di questo e di tanto altro ancora, vi racconteremo più avanti! 😉

www.fassambiente.it